Per me il canestrello è il biscotto della merenda per eccellenza nelle giornate invernali. L’ho scoperto in tarda età a casa della mia amica Chiara. Da allora, aimè non me ne sono più liberata. E’ buonissimo, fragrante dolce al punto giusto, insomma una condanna per i golosi. Negli anni ho imparato a farli da sola e oggi pomeriggio, la pioggia mi ha invogliato a farli, con la granella di pistacchi, una vera delizia. Accompagnati da un pieno di vitamina C, un’aranciata o un thè di accompagnamento e il pomeriggio in casa ha preso una piega più dolce e avvolgente, una carezza di zucchero ci voleva proprio.

Ingredienti

2 Tuorli d’uovo

300 gr di Farina 00

50gr di Maizena

100 gr di Zucchero

200 gr di burro

Granella di Pisatacchi

Zucchero a velo

 

Accendete il forno a 170°. Stemperate il burro e mischiatelo con i tuorli sbattuti e lo zucchero. Aggiungete le farina, la maizena e i pistacchi. Impastate finchè non formerete una palla non più appiccicosa ( aiutatevi aggiungendo un pò di farina inpiù se necessario). Avvolgete la frolla ai pistacchi nella pellicola trasparente e mettete in frigo per 15 minuti. Stendete l’impasto alto più o meno 1cm (1 dito) e con un taglia biscotti date la forma (io uso il classico fiorellino). Cuocete in forno per 15 minuti. Quando si sono raffreddati spolverizzate di neve zuccherina, cioè lo zucchero a velo, la chiamava così mio nipote Tommaso da piccolo, un termine geniale che rende l’idea e che ho sempre adorato. Buona scorpacciata di dolci canestrelli.

Stampa