A cosa non rinuncereste mai? Ovviament parlo dei piaceri in tavola, io di una fetta di pane con sopra una golosa, dolce e cremosa crema di nocciole. La amo, la adoro, non potrei farne a meno. E’ la mia passione da quando sono piccola. Averla in credenza mi da sicurezza, non averla, è come per un fumatore non possedere le sigarette. Capito come sto messa? Ma un giornio, come nelle favole più brutte, lei, la crema di nocciole, da quella credenza era sparita. Impossibile uscire a comprarla, causa febbre deelle mie pesti. Così mi ingegno, e perchè non far diventare divertente una giornata di febbre in casa? Come? Creando una crema di nocciole come piace a noi… Nasce così la CREMA DI NOCCIOLE AL CARAMELLO… Inutile dirvi che averla in casa è moooooooolto pericoloso, perchè crea dipendenza… Provare per credere!

Ingredienti

Per un barattolo

Cioccolato Fondente 200 gr

Nocciole 200 gr

Arachidi 50 gr

Zucchero 80 gr

Zucchero 100 gr (per il caramello)

Acqua q.b.

Panna 80 ml (50 gr per il caramello, 30 gr per la cioccolata)

Burro 30 gr

Sminuzzate la cioccolata. Tritate finemente lo zucchero (80gr). Tostate le nocciole e successivamente frullatele nel mixer con lo zucchero (precedentemente frullato)  e gli arachidi salati. Dovrete ottenere una crema (ci vorranno circa 10 minuti, quindi ogni tanto fate fare una pausa al mixer prima che prenda fuoco). In un pentolino antiaderente iniziate a scaldare lo zucchero (100 gr) aggiungete poca acqua, non girate ed aspettate che si brunisca, una volta brunito (quindi diventato caramello), abbassate la fiamma ed aggiungete la panna fredda (attenzione che lo sbalzzo di temperatura potrebbe far schizzare il liquido), fate rappprendere. Ora fate sciogliere in un altro pentolino (io vi confesso uso il microonde) la cioccolata, il burro ed la panna, fino ad ottenere una crema morbida. Aggiungete il caramello e cio’ che avete nel mixer (zucchero, nocciole tostate e arachidi salati). Cuocete a fuoco basso fino ad ottenere la densità desiderata. Versate la crema nocciolata al caramello in un barattolo di vetro. Chiudete ermeticamente, fate raffreddare e poi disponete in frigo per 4 ore prima di gustarla…. Ora ditemi voi come si fa a resistere?

Stampa