Avete presente quegli incontri scontri che capitano nella vita e ti fanno dire ” il fato esiste davvero”! La conoscenza con l’ASSOCIAZIONE DIASTASI DONNA è avvenuta così, per una casualità della vita. Ed io credo molto nelle casualità.. Un’associazione che porta avanti il discorso di una patologia del tutto femminile, che appartiene all’essere donna e mamma. Un’associazione che fa da portavoce a tutte quelle donnne che i scontrano con la burocrazia quotidiana. La sua presidentessa Elena Albanese, si fa da portavoce, filo conduttore tra le donne, il personale competente e le istituzioni. Elena sta urlando a gran voce, con il suo tono educato al mondo. Vuole portare nel totale del sistema sanitario nazionale la patologia della diastasi. Elena con la sua ASSOCIAZIONE DIASTASI DONNA vuole aiutare le donne, cavalcare le loro battaglie, aiutarle e sostenerle. Appoggerò il suo percorso, la sosterrò, perchè credo nel potere dell’essere donna. Il nostro primo evento insieme si terrà il 15 ottobre a Roma a Villa Pamphili, ore 11. Cammineremo inseme usando le bacchette di nordic walking, in mezzo al verde, i sorrisi e le aperte risate. Ci racconteremo, ci sosterremo e poi infine mangeremo tutte insieme. Se vi piace l’idea, cliccate su www.diastasidonna.it e scoprite il mondo di Elena e la sua associazione.

Stampa