Carnevale è alle porte, io ogni anno rispolvero, oltre i travestimenti, la ricetta di mio nonno delle frappe. Il mio super nonno chef, era un re dei dolci fritti. Ricordo come se fosse ieri, l’odore che c’era in casa sua di dolci zuccherini. Era sempre una gioia andare a trovarlo, ma mai quanto i giorni di carnevale, sicura di trovare valanghe di bignè ripieni di crema e fritti e frappe a tutto andare. Così le frappe, come tante altre ricette, sono un ricordo dolcissimo. Ci vuole poco a farle, poco a farle sparire. Possono essere fritte (le mie ovviamente) oppure cottura al forno (180° per 20 minuti)….Buona dolcezza!

Ingredienti

300 gr di Farina

30 gr di Zucchero

70 gr di Burro morbido

2 Tuorli d’Uovo

1 Bicchierino di Rhum

Zucchero a Velo

Olio per Fritture

 

Gli ingredienti vanno mischiati insieme in una ciotola. Burro ammorbidido con le uova, la farina lo zucchero ed infine il rhum. Formate una palla liscia (se risulta troppo appiccicosa aggiungete gradatamente farina). Lasciatela riposare in frigo avvolta nella pellicola per 15 minuti. Stendete l’impasto di circa 2cm e tagliate delle strisce non troppo lunghe, incidetele nel centro. Ora mettete l’olio a scaldare, quando diventa bello caldo frigete le frappe, devono diventare dorate. Sgocciolatele e quando si raffreddano spolverate di abbondante zucchero a velo. Fatemi sapere se riuscite a non finirle in 5 minuti!

Stampa