8 Dicembre festa! Non per tutti, io ho sempre lavorato, Lorenzo non ne parliamo neanche. Ma quest’anno è festa anche per me..Mi godo la vacanza con Gabriele ed Eva. Abbiamo messo gli alberelli di zucchero sull’albero, perchè a casa mia, da quando è nato Gabriele, l’albero di Natale si fa a Novembre, il giorno canonico dell’albero si aggiungono le leccornie. E poi ovviamente si sta in tavola a mangiare. Oggi è giovedì ed a Roma è tradizione..Giovedì Gnocchi. Ho preparato una gnoccata al tartufo e pecorino di fossa con i miei genitori… Che ve lo dico a fare..Divorati. Buoni, prepotente il tartufo, sapido e persistente il pecorino di Fossa. L’unico procedimento lungo è la cottura delle patate e tagliare la forma dello gnocco. Bisogna provarci una volta nella vita!

Ingredienti

Patate

Farina (1 etto per ogni etto di patate)

1 Uovo

Sale

Noce moscata

Un cucchiaino di tartufo grattugiato oppure in vasetto

Per il condimento

Tartufo

Pecorino di Fossa

Una noce di Burro

 

Lessate le patate con la buccia e partite da acqua fredda. Controllate la cottura appena la buccia inizia ad aprirsi. Una volta cotte, raffreddatele e sbucciatele. Schiacciate le patate con lo schiaccia patate o con un bicchiere dal fondo spesso. Salate, aggiungete la farina, l’uovo, la noce moscata e il tartufo. Formate dei rotolini e tagliate i vostri gnocchi. Mettete a bollire l’acqua e da quando raffiorano a galla, calcolate 2/3 minuti di cottura. Ora condite con la noce di burro fuso, il tartufo e abbondante spolverata di pecorino di Fossa. E’ o non è un piatto dal sapore unico e speciale? Proprio per una giornata indimenticabile..Buon Appetito!

Stampa