Volete la ricetta di un pesto unico e diverso dai soliti? Usate la verza! Avete capito bene, il pesto di verza emandorle, si presta facilmente come condimento per la pasta oppure per un secondo di pesce o carne. Avvolge con la sua cremosità tutto ciò che entra in suo contatto. Durante la cottura la verza perde quel forte sapore ed insieme alla frutta secca ed il pecorino diventa eccezzionale. E’ un ottimo alleato per far mangiare le verdure tanto odiate da alcuni bambini. Gabriele ed Eva adorano i miei pesti, incosapevoli del fatto che di basilico in inverno non c’è nemmeno l’ombra… Beata innocenza! Quando lo scopriranno sono sicura che sarò la cattiva di casa, ma a quel punto avranno iniziato ad amare le verdure, imparando con il pesto ad apprezzarne il gusto.. Buon Appetito!

Ingredienti

Verza

Una Manciata di Mandorle

Pecorino romano grattugiato (secondo il gusto)

Sale (poco)

Olio evo

2 Tazzine di acqua di cottura della pasta, oppure se lo usate come condimento per un secondo piatto, va benissimo dell’acqua di cottura della verza.

Eliminate le foglie estrene e più grandi della verza. Mettete a bollire dell’acqua salata. Eliminate la parte bianca centrale della verza. Tuffate la verza in acqua bollente e lasciatela cuocere per 15 minuti. Ora frullate la verza con le mandorle, il pecorino e l’olio evo, aggiungete dell’acqua della verza (2 tazzine) oppure acqua di cottura della pasta (l’acqua regala cremosità al pesto, evitando di eccederecon l’olio). Ora il vostro pesto cremoso di mandorle e pecorino è pront per essere usato come condimento sulla pasta o su un secondo piatto. Sapete anche come è buono? Sulla bruschetta, una bella fetta di pane caldo caldo e gnam! Un bel morso e la giornata assume un altro sapore!

Stampa