Chi non ha mai mangiato la scaloppina da piccolo? Io la adoravo, ma in casa mia non si cucinava mai. Così ogni volta che andavo al ristorante la ordinavo, con concreta disapprovazione di mio padre. Mi diceva “ti porto al ristorante e ordini la scaloppina?”… Io invece trovavo assurdo non poterla mangiare. Buona nella sua semplicità, con quella deliziosa croccantezza e quella cremina da super scarpetta di pane.. Servita con funghi, cicoria, patate o nella sua semplicità è buona in assoluto! E’ facile, semplice, ma estremamente goduriosa. Perchè non farla in casa? Perchè i ricordi di infanzia rimangono davvero nel cuore….

Ingredienti

Carne scaloppata (pollo, arista di maiale, vitella)

Farina

Burro

Vino o Succo di Limone o Pompelmo

Sale

Pepe

La ricetta è quella base, potete aggiungere verdure a piacimento da riasare insieme alle scaloppine, nella stessa padella gli ultimi 2 minuti.

Lasciate marinare la carne nel vino o nel succo d agrumi che avete scelto per circa 30 minuti. Sgocciolate la carne ed asciugatela con dello scottex. Infarinatela da entrambi i lati. Scaldate il burro in padella, mettete la carne a rosolare, prima un lato, poi l’altro. Salate e pepate, sfumate con il liquido di marinatura. Coprite e lasciate cuocere a fuoco basso e coperto per 15 minuti. Gli ultimi 2 minuti aggiungete in padella delle verdure (io ho usato i funghi).. Portate in tavola la semplice bontà assoluta. Buon appetito!

Stampa