Prendete delle uova, qualche manciata di farina, del pomodoro e da un piatto povero della tradizione trasteverina nasce una delizia incantata. Questa ricetta fa parte del patrimonio della mia famiglia, fa parte di quella parte di storia fatta di guerra, di condivisione e di semplici sorrisi. La TRIPPA FINTA è una ricetta che nasce nei vicoli di Trastevere, quando in tempo di guerra la spesa si faceva razionata, si condivideva, si lesinava. In casa di mio nonno, insieme ai 5 figli c’era anche una gallina, che faceva uova a tutto spiano.. E tra un dolce per la colazione, tra uno zabaione di rinforzo mattutino, tra una frittata ed una chiacchiera nasce questo piatto domenicale. Un piatto dall’aria ricca, che sempbra ciò che non è … Siete curiosi di sapere di che si tratta? Venite a leggere gli ingredienti.

 

Ingredienti

Uova (1 a persona)

1 Cucchiaio di farina ogni 2 uova

1 Tazzina di Latte ogni 2 Uova

Olio Evo

Sale

Pomodoro

Mentuccia Romana (facoltativa)

 

Sbattere le uova con il latte ed il sale. Aggiungere la farina e sbattere per amalgamare bene gli ingredienti. In una padella scaldate l’olio e mettete a cuocere il pomodoro con un pizzico di sale, per circa 5 minuti. Prendete una padella, scaldate l’olio e preparate una frittata. Una volta pronta, tagliatela a striscioline e tuffatela nel pomodoro, continuate la cottura per altri 5 minuti ed in ultimo, se vorrete, potrete agiungere la mentuccia ed una spolverata di pecorino… La TRIPPA FINTA e’ pronta!

 

Stampa